domenica 28 dicembre 2014

Rossi e Vannoni

Alimentare false speranze è molto redditizio in termini di immagine, ed è proprio questa la debolezza dei due personaggi.

Stamina, processo in corso per reati gravissimi, come associazione a delinquere e truffa aggravata. La giustizia, come sempre, interviene tardi, dopo che molte persone hanno subito un trattamento non sperimentato, potenzialmente dannoso e  promosso da turpi trasmissioni televisive, a costi esorbitanti. La cosa che fa più schifo è che tali "cure" siano state fatte presso strutture sanitarie pubbliche; come diavolo è possibile che a Vannoni sia stato permesso di entrare in ospedale come medico? Spero che i responsabili paghino.

ECat. "Eppur si fonde" dicevano Fleischmann e Pons parafrasando Galileo. Sono anni che Rossi propone in giro il suo rivoluzionario reattore, dichiarando risultati sperimentali sbalorditivi in grado di mettere in dubbio l'intera fisica nucleare, senza che abbia mai voluto dirci cosa diamine ci sia dentro quel coso.

L'ultimo esperimento, o meglio, l'ultima dimostrazione sulla funzionalità dell ECat risale ad ottobre, è stato effettuato senza prove calorimetriche dirette, ma calcolando la potenza termica mediante la legge di Stefan-Boltzmann, dopo aver misurato la temperatura con una termocamera. Si tratta di una metodologia folle, che si presta facilmente ad enormi errori e manipolazioni e praticamente non ha senso. Inoltre quell'aggeggio non emette nulla, nemmeno un neutrone, anche se la stramaledetta fisica nucleare continua a dirci che non è possibile che avvenga una reazione nucleare senza che vi sia un'emissione di qualcosa; raggi gamma, neutroni, particelle alfa, quel-che-cavolo-vi-pare.

Sono anni che ECat è pronto a cambiare il mondo, ma non si conosce nemmeno un acquirente, e soprattutto, non è nota la produzione di un solo KWh di energia. Le teorie del complotto si sprecano, ma dei fatti  nemmeno l'ombra. Se non altro, il signor Rossi non ha truffato nessuno, molti ritengono che abbia tentato una frode scientifica, ovviamente da dimostrare, ma tanto lui non è uno scienziato e quindi è tranquillo.



Nessun commento:

Posta un commento